Cosa vedere in un giorno a Vicenza? Rispondiamo subito a questa domanda con una bella lista di cose da fare che forse un giorno alla fine non basta 🙂

Vicenza, città dell’architettura legata alla figura di Andrea Palladio, è patrimonio dell’UNESCO dal 1994 e non c’è da stupirsene! Ve ne accorgerete e innamorerete subito come noi! ♥

Ma allora ragazzi, cosa c’è di bello a Vicenza? Come disse Giulio, il bimbo dello Zecchino d’Oro, “c’è di bello le luuuuci, Babbo Natale, i sassiii!

Teatro Olimpico:

Progettato da Palladio ma realizzato dopo la sua morte. Inaugurato nel 1585 fu il primo teatro stabile coperto d’Europa.
L’interno è realizzato in legno e stucco, ma dipinto per sembrare marmo.
La mia parte preferita è il retroscena, realizzato in modo da dare illusione di profondità, come se ci fossero delle strade dietro il palco, 7 strade per la precisione.

Basilica Palladiana:

Costruzione simbolo di Vicenza, la si riconosce anche in lontananza.
In questo caso, Palladio, realizza solo il loggiato che gira intorno alla parte centrale (per capirci, la parte con il tetto azzurro) la quale esisteva già da tempo. Sopra la basilica c’è una terrazza ma è chiusa d’inverno, quindi organizzatevi se volete salire ad ammirare la città.
Al pian terreno sotto i portici, si trovano negozi di oreficeria della tradizione vicentina che tengono viva la storia dell’artigianato del luogo.

Vicenza cosa vedere - Basilica Palladiana

Piazza dei Signori:

Una delle piazze su cui si affaccia la Basilica.
Questa piazza è il cuore artistico e salotto della “Vicenza bene” dove i vicentini si incontrano nel tempo libero.
è separata idealmente da piazza delle Biade da due imponenti colonne poste in mezzo alla piazza.

Vicenza - Piazza dei Signori, Piazza delle Biade

Torre di Castello:

Torre di avvistamento che sta sopra a una delle porte di ingresso della città vecchia – Porta Castello. Ricorda molto le torri di Castello Sforzesco a Milano ed è possibile salire fino in cima per ammirare la vista sulla città.

Vicenza cosa vedere - Torre di Castello

Ponte san Michele:

Ponte pedonale in pietra e ciottoli, circondato da case colorate e con un bel fiume pieno che scorre sotto. Realizzato su modello dei ponti veneziani, porta un pezzettino di Venezia anche a Vicenza. Una romantica tradizione vuole che gli innamorati si incontrino sul ponte per dichiararsi.

Vicenza cosa vedere - Ponte san Michele

Cattedrale di Santa Maria Annunciata:

La cui cupola azzurra, costruita anch’essa da Palladio, è simbolo della città insieme alla Basilica.

Villa La Rotonda:

Villa Almerico Capra detta La Rotonda, si trova appena fuori dalla città, in cima a una verde collina, il suo parco. Capolavoro sempre di Andrea Palladio la villa ha una struttura pazzesca, il che la rende veramente unica nel suo genere!
Visitabile solo da Marzo a Novembre.

Santuario della Madonna di Monte Berico + belvedere:

Il santuario, situato sul Monte Berico, domina imponente su tutta la zona circostante. In stile barocco ha esternamente delle decorazioni meravigliose. Si dice essere stata costruita su richiesta della Madonna stessa, durante un’apparizione a una ragazza del posto, in cambio della cessazione della peste.
Esattamente di fronte al santuario c’è un belvedere da cui si gode una vista mozzafiato sulla sottostante Vicenza, dove possiamo facilmente riconoscere la cupola della cattedrale, la Torre di Castello e la Basilica.

Vicenza cosa vedere - Piazzale belvedere Monte Berico
Santuario della Madonna di Monte Berico
Santuario della Madonna di Monte Berico

Avete già deciso cosa vi ispira di più vedere a Vicenza? 🙂